Fair Play Finanziario 2017. Al sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi il "premio coraggio"

sergio pirozziE' il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi a ricevere il “premio coraggio” nell’edizione 2017 del Premio Fair Play Finanziario. che si svolgerà mercoledì 31 maggio nel salone d’onore del Coni a Roma a partire dalle 15 alla presenza di Giovanni Malagò, "presidente onorario" dell'award di taglio economico-sportivo oltre che presidente del Coni.

La manifestazione, giunta alla sua seconda edizione, nasce con lo scopo di conferire un riconoscimento alle società e club calcistici con i migliori bilanci. Un premio dalla forte valenza culturale, perché mira ad accrescere l’attenzione dei media e dei professionisti del settore sul tema della “sostenibilità economica” delle aziende calcio che a tutti gli effetti sono società per azioni e quindi, devono generare utili o quantomeno non produrre debiti accrescendo, di anno in anno, il valore dei loro brand calcistici.

Quest’anno la giuria, presieduta da Angelo Morelli e Marcel Vulpis, ha deciso di individuare una figura che al di là dell'impegno nello sport, possa diventare un modello per il mondo del calcio nella sua interezza. Da qui il nome di Sergio Pirozzi, primo cittadino di Amatrice e incarnazione di saldi valori etici e morali.

Il 24 agosto 2016 l’Italia è stata sconvolta dalle terribili immagini provenienti dalle regioni del centro. Alle 3,36 del mattino una scossa di terremoto di magnitudo 6.0 devastò completamente numerose comunità del Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo. Amatrice, insieme ad Accumoli e Norcia, è stata una delle più colpite. 

"Le indiscutibili qualità umane del sindaco Sergio Pirozzi sono un valore, una storia da raccontare nel pianeta football tricolore, come assoluto punto di riferimento - spiegano il presidenti della giuria Angelo Morelli e Marcel Vulpis - Fare azienda calcio è un concetto fortemente abbinato, soprattutto in questa fase contingente dell’economia nazionale, al tema del “coraggio impero,editoriale”. Pirozzi, per noi del premio Fair Play Finanziario, è questo modello di riferimento perché il calcio è intuizione, fantasia, ma anche tanta passione e coraggio. Nessuno più di lui incarna al meglio questi valori imprescindibili ed il fatto che venga premiato oggi è per lanciare idealmente il testimone al mondo del calcio, per supportare, con ancora più forza, la rinascita del comune di Amatrice, che dovrebbe essere sostenuto e adottato idealmente da tutti i club di serie A, B e Lega Pro”.

"Sono soddisfatto ed emozionato di ricevere questo riconoscimento - sottolinea il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi - C’è però una parte di me che è sempre combattuta perché di fatto questo premio scaturisce da una tragedia che ha riguardato la mia terra. A volte penso che avrei preferito non ricevere niente e continuare ad avere la mia Amatrice come era prima del 24 agosto 2016: uno dei borghi più belli d’Italia.
Se però questo è il mio destino lo accetto e vado avanti con le attività di ricostruzione per tornare alla nostra normalità. Andremo avanti per la nostra strada cercando di fare del nostro meglio per raggiungere risultati utili a tutti e che consentano di iniziare di nuovo a vivere normalmente. Tutto questo lo faremo nel nome di quegli uomini e di quelle donne che si sono sempre adoperati per far sentire la loro solidarietà alla nostra comunità. Recentemente abbiamo aperto la pagina Facebook “Amatrice nei Gesti” proprio per ricordarci, ogni giorno, di ringraziare e di far sentire la nostra riconoscenza a tutti coloro che si sono spesi (e i tanti che continuano a farlo) per darci supporto. Piccoli, grandi gesti che fanno bene a tutta un’intera comunità”.

Recentemente, il sindaco Pirozzi è tornato anche nei campi da calcio. Dopo un passato come calciatore nell’undici de L’Aquila ed essere stato mister della Trastevere Calcio, squadra dilettantistica romana che sotto la sua guida ha conquistato la promozione in serie D, ecco che è stato scelto come allenatore della nazionale cantanti.

"Ho avuto anche un passato come tennista - racconta il primi cittadini di Amatrice - però l’amore per il calcio è sempre stato unico. Ho scelto di dare la mia disponibilità perché voglio fortemente che vengano fatte azioni di beneficenza e non soltanto per Amatrice ma a trecentosessanta gradi. Nell’ultimo anno il mondo sportivo, specialmente quello dilettantistico, è stato molto vicino alla nostra comunità. Di questo siamo profondamente grati”.

Articoli

Twitter

Facebook

Link utili

Seguici nei social:

Contatti

 

Photogallery

Mission

Il premio internazionale “FAIR PLAY – Mecenate” guarda al futuro con la prima edizione del “Fair Play Finanziario” in ambito calcistico, quale appendice della XIX edizione svoltasi a luglio a Castiglion Fiorentino. Consegneremo infatti il primo “Scudetto Fair Play Finanziario” al mondo.